Ancor prima di capire cosa significa “SEO”, nel fare una ricerca su Google vi siete mai chiesti come Google mostra i risultati e perché alcuni siti sono sempre posizionati nella prima pagina di ricerca ed altri non compaiono proprio, neppure dopo aver sfogliato diverse pagine?

Forse vi sarete anche chiesti come Google fa le ricerche e come fa a mostrale dopo una frazione di secondo considerata l’enorme mole di dati, quasi infinita, dell’universo Internet.

La ricerca ed il risultato ottenuto sono strettamente correlati, non solo per un’ovvia conseguenza logica, ma principalmente perché Google “costruisce” a priori il risultato della vostra ricerca ancora prima che voi abbiate pensato alla vostra ricerca.

Dunque, qual è il senso di costruire un sito web, qualunque sia il suo scopo (informativo, e-commerce, conoscitivo, esperienziale, multimediale, ricreativo, culturale, etc.) se non sarà possibile trovarlo con una ricerca di Google? Si può costruire un sito web bellissimo, utilissimo, importantissimo ma assolutamente inutile se non può essere trovato con una ricerca Google.

A questo punto avrete certamente compreso che se intendete costruire il vostro sito web per prima cosa dovrete considerare come questo sarà “posizionato” in una futura ricerca perché il sito web dovrà essere costruito su questo fondamento; oppure se già disponete di un sito dovreste appoggiarvi ad un consulente che possa ottimizzare il vostro sito affinché questo possa essere individuato e posizionato nella prima pagina in una ricerca Google ovvero nella “TOP 10”.

Questo consulente è colui che è definito un esperto SEO che è un acronimo inglese che significa “ottimizzare il posizionamento di un sito web in una ricerca Google” ed in modo tale che il vostro sito web appaia almeno nella TOP 50 dei risultati di ricerca e successivi miglioramenti.

Questo è il mio lavoro: io sono un’esperta SEO.

Per comprendere il concetto di SEO e quanto questo sia importante e strategico per la vostra attività è necessario comprendere almeno i rudimenti di come funziona la ricerca Google che si fonda su tre passaggi: scansione, indicizzazione, risultati.

Google, come altri motori di ricerca, impiega un “web crawler” o “bot” o “robot” o “spider” che è un applicativo software che scansiona o cerca dati su Internet. Il Web Crawler di Google si chiama Googlebot ed è un applicativo o strumento “democratico e premiante” perché analizza ed indicizza ogni sito web in modo equo (a meno che questo sito non sia iscritto ad un piano pubblicitario e di marketing di Google) e premia quei siti che sono stati ottimizzati per interagire con Googlebot.

Dunque il primo passaggio è la scansione che consente a Googlebot di raggiungere tutte le pagine web di Internet.

Il secondo passaggio è l’indicizzazione; infatti Google dopo avere scoperto una pagina web nuova, prova a comprendere di cosa si tratta e meglio capisce tale contenuto meglio potrà utilizzare tale dato per restituire un risultato attinente in una ricerca futura. Google impiega algoritmi molto avanzati ed intelligenza artificiale

Il terzo ed ultimo passaggio sono i risultati mostrati ed il “ranking” ovvero il posizionamento del sito web.

Il mio lavoro di SEO consiste proprio nella mia comprensione e conoscenza di come funzionano i tre passaggi di Google per intervenire sul vostro sito affinché questo si posizioni fra i primi siti (ranking) nel risultato di una ricerca Google.

Evidentemente un buon posizionamento (high rank) produrrà vantaggi economici significativi alla vostra attività che in alcuni casi potranno anche stravolgere in modo positivo i vostri affari conducendovi ad un successo apparentemente inatteso; in verità tale successo non è inatteso ma è invece atteso proprio grazie al buon lavoro svolto dal SEO.